1° C2 Open BikeERG Championship 2018

Oct 30, 2018

ema con rower e bikeerg

Trento, domenica 25 novembre 2018

A poco meno di un mese dall’evento in cui verranno assegnati i primi titoli nazionali di BikeERG Concept2 in Italia, abbiamo chiesto ad Emanuele Romoli alcuni consigli su come affrontare le prove in programma - 30 minuti individuale e 4K in equipe da 4.

Emanuele Romoli - Master Trainer C2, ideatore del programma “BikeERG System” già vincitore del mitico “hammer” al C.R.A.S.H.-B. Sprints, atleta internazionale e trainer del Team Prosport Trento. https://it.wikipedia.org/wiki/Emanuele_Romoli

ema con rower e bikeerg

BikeERG, ultima arrivata nella famiglia Concept2, rappresenta un fantastico attrezzo d’allenamento per migliorare il sistema cardio-circolatorio e muscolare. Seguendo i principi di “BikeERG System” può essere impiegata nelle attività di gruppo, nelle attività funzionali, nel controllo del peso e per migliorare le performance sportive in varie discipline. Condivide i principi allenanti e motivazionali dell’indoor rowing misurando i miglioramenti raggiunti.
In vista del 1° C2 Open BikeERG Championship 2018 ecco alcuni consigli su come affrontare le prove in programma:

SETTAGGIO BikeERG - L’altezza sella deve consentire una pedalata fluida ed efficace senza creare “basculamento” del bacino, con il pedale in basso, pedivella in verticale e la gamba in estensione, dovremo avere un leggero angolo al ginocchio (arto non completamente esteso). L’altezza del manubrio sarà tale da mantenere le spalle decontratte all’appoggio ed una posizione di comfort generale. Distanza punta della sella-manubrio (indicativa) avambraccio e dita estese.
La posizione del damper (drag factor) è soggettiva a seconda delle caratteristiche dell’atleta (spinner o hammer). Il drag factor della BikeERG è assimilabile al “rapporto” (corona/pignone) di una bicicletta, insieme alle Rpm è il fattore che genera la prestazione. Nel maschile il drag factor (fattore di resistenza) potrebbe essere simile a quello utilizzato sull’indoor rower, nel femminile abbassandolo di un 30-35%.

TECNICA DELLA PEDALATA BikeERG - BikeERG nasce con pedali “piatti” e le prove in programma verranno affrontate con pedali originali e senza attacchi speciali, per tale ragione la tecnica di pedalata assume ancora più importanza per la distribuzione dello sforzo muscolare. L’appoggio del piede sul pedale sarà fatto con la parte anteriore (avampiede/metatarso) al centro del pedale stesso. Le sensazioni da avvertire durante il movimento di pedalata sono: simulare una corsa a ginocchia alte ed estendere leggermente la caviglia dopo il passaggio dell’orizzontale simulando il “togliere il fango dalle suole”
bikeerg in fila

TRAINING BikeERG - Considerando le due prove in programma il piano di allenamento dovrà comprendere sedute per lo sviluppo delle capacità aerobiche e della soglia aerobica ed anaerobica. Compatibilmente con il numero di allenamenti settimanali a disposizione le sessioni di allenamento dovranno essere sempre precedute da una fase iniziale di riscaldamento/messa in moto di circa 10/12 minuti.
Per poter interpretare soggettivamente la tabella sotto riportata è indispensabile eseguire un test massimale di 5 minuti (FM) valutando al termine la potenza media espressa in watt.

TIME RPM %FM
da 30 a 60 minuti 68-72 65%
da 5 a 15 minuti 78-82 80%
da 30" a 3 minuti 83-87 100%


Terminare le sedute d’allenamento con 5/8 minuti defatiganti pedalando in decontrazione, completare con esercizi di stretching e se possibile con un automassaggio mio-fasciale con foam roller.

Un energico 1° C2 Open BikeERG Championship 2018 a tutti!

Emanuele Romoli

Per maggiori dettagli e per approfondire i temi: prosport.tn@gmail.com

Scarica qui il bando di gara e i moduli di iscrizione:
Bando gara - 1° C2 Open BikeERG Championship 2018
Modulo iscrizione - 1° C2 Open BikeERG Championship 2018 - Individuale
Modulo iscrizione - 1° C2 Open BikeERG Championship 2018 - Equipe

Latest Posts